RISTORAZIONE INTELLIGENTE

RISTORAZIONE INTELLIGENTE

Oggi intervistiamo un professionista di un settore sempre in continua crescita e di cui tutti,

sia per lavoro che per piacere, facciamo parte : la Ristorazione. Vi presento Daniele Tuccelli, 40 anni , terracinese , life/ business  Coach  e Restaurant  Trainer. Esercita la sua professione accompagnando da anni ristoratori, albergatori, professionisti a sviluppare nuove idee d’impresa e formare un team vincente a rispondere in maniera tempestiva a tutte le esigenze di natura quotidiana che si verificano all’interno di un ristorante, bar o hotel ed ottenere la soluzione prima – durante e dopo il servizio, partendo dalla proprietà , passando per la direzione, arrivando allo staff. Focalizza la sua attenzione anche agli Istituti Alberghieri, offrendo agli aspiranti professionisti nuovi modelli di approccio per sviluppare quell’atteggiamento e quelle competenze che spesso mancano alle nuove leve.

 Questa passione lo ha portato a fondare “Ristorazione Intelligente TM “e sviluppare un nuovo metodo di lavoro, Il Restaurant System Analysis in real time, volto a sviluppare il 100% del potenziale dell’azienda e dei membri che la rappresentano.

Da più di vent’anni che opera nel settore Turistico/ Alberghiero e della ristorazione. Il coach Daniele segue, cura personalmente la selezione, colloquio, formazione individuale e di gruppo del personale, per grandi aziende, enti pubblici e privati. Esegue percorsi formativi ed interventi sartoriali in aula e in azienda (anche in fase operativa), applicando il metodo Restaurant System Analysis in real time con enorme successo.

Il trainer ritiene che oggi la ristorazione abbia bisogno di una “svecchiata”, svolgere azioni mirate verso lo sviluppo di una comunicazione efficace e un atteggiamento idoneo del personale che rappresenta ogni singola azienda Ho. Re.ca., per offrire all’ospite, colonna portante l’economia mondiale, dal momento in cui prenota al momento del conto, l’assoluta garanzia di essere accolto, coccolato ed assistito “in maniera tradizionalmente innovativa”, aggiunge il restaurant trainer.