UN NUOVO ANNO SCOLASTICO CI ATTENDE: SPESE E CONSUMI

UN NUOVO ANNO SCOLASTICO CI ATTENDE: SPESE E CONSUMI

Agosto è ormai inoltrato, c’è la corsa agli ultimi acquisti prima di partire per le vacanze,

agenzie di viaggi affollate per i last minute , centri estetici, negozi di abbigliamento presi di mira prima di preparare le valigie. Tra non molto, però ci sarà la corsa alle cartolibrerie per comprare tutto il corredino per questo nuovo anno scolastico: zaino, quaderni, penne, matite, pastelli, compasso, diario, album da disegno, colla, evidenziatori, squadre, righello e poi in libreria per ritirare i libri già ordinati a giugno. Inoltre non finisce qua, sarà infatti necessario comprare delle tute sportive per l’attività fisica, scarpe ginniche, la divisa in quelle scuole che ancora la utilizzano, pantaloni lunghi, polo e quant’altro. Senza contare il rinnovo dell’abbonamento del bus o del treno.

Insomma l’inizio della scuola coinvolge numerose attività e svariate spese a carico di noi genitori , che sarebbe bene mettere in conto quando si programma il mese di settembre. Tanti ragazzi riprenderanno la danza, il canto o le lezioni di chitarra o altre attività extra scolastiche importanti. Ci sono delle spese scolastiche detraibili nel modello 730. Vediamo quali sono:  le spese sostenute per la mensa scolastica; spese sostenute per servizi scolastici integrativi; spese sostenute per le gite scolastiche, corsi di lingua, teatro, ed altre attività extra scolastiche non obbligatorie.

Per l’anno d’imposta 2018 il limite di spesa per poster fruire delle detrazioni è stabilito in 786,00 euro.